,

Britt-Marie è stata qui

Una volta cresciuta, ha lavato i  vetri con il Faxin ogni giorno per una vita intera e non ha mai avuto problemi a vedere il mondo. Solo che il mondo non ha mai visto lei.

E’ difficile dire quando nasce l’amore. Ci si sveglia un giorno all’improvviso ed è sbocciato. Succede lo tesso quando appassisce di colpo un giorno è troppo tardi. In questo senso l’amore ha molto in comune con le piante da balcone.

Gli anni si comportano così. Non è stata Britt-Marie a scegliere di non avere aspettative, semplicemente si è svegliata un giorno e si è resa conto che era troppo tardi per averne. Che non ne era venuto nulla.

Forse un cuore si spezza solo quando solo quando si esce da una stanza d’ospedale con camicie che puzzano di pizza e di profumo, ma tutto si spezza più facilmente se prima si sono formate delle crepe..

Il calcio è uno sport strano, perché non chiede di essere amato. Lo pretende.

L’inverno è la stagione più silenziosa perché il gelo si isola persone.

l’uomo è l’unico animale che sorride per gentilezza, mentre gli altri animali mostrano i denti per minacciare.

Solo perché si è dimenticati da Dio e dagli uomini non bisogna per forza comportarsi come se lo si fosse.

Ci si sveglia un giorno con più vita alle spalle che davanti senza sapere com’è successo.

Se non perdoniamo le persone che amiamo, chi ci rimane? che cos’è l’amore se non amare i vostri cari quando non se o meritano?

Una persona non sceglie le proprie circostanze ma le proprie azioni.

La morte è l’impotenza più estrema. L’impotenza è la disperazione più estrema.

“Il calcio costringe la vita a continuare. C’è sempre un’altra partita. C’è sempre la prossima stagione. C’è sempre il sogno che tutto possa andare meglio. E’ un gioco favoloso”

Se una persona chiude gli occhi può ricordare tutte le scelte della sua vita. Rendersi conto che sono state fatte tutte per qualcun’altro.

Il calcio è uno sport potente in questo senso, perché costringe la vita ad andare avanti.

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *