,

Le ossa della principessa

le ossa della principessa

Alice Allevi che si trova, come sempre, a barcamenarsi tra istituto, procura, Arthur e Conforti!!
Ma andiamo con ordine e con calma.

La parte “gialla” devo dire che è cresciuta di livello, Alessia Gazzola cresce di volume in volume e si percepisce.
Intreccia bene le storie, i personaggi e credo che se avesse provato a fare diversamente il libro non avrebbe funzionato.
E’ brava a intrecciare la comparsa di resti umani, con la scomparsa del personaggio più “odioso” dell’istituto di medicina legale: Ambra ( che per me ormai è Martina Stella, nonostante abbia visto solo una puntata. Leggendo il libro i volti, ormai, per me sono quelli della fiction).
Odioso l’ho messo volutamente tra virgolette perché in questo capitolo si ha una specie di slancio buonista nei suoi confronti. Quel tipo di slancio che hai nei confronti della più odiata della classe, quando è nella merda più totale e davanti ai tuoi occhi inizia ad avere sembianze umane.
Quindi sì, la parte gialla è abbastanza ben fatta.

Ma.. ormai io voglio sapere cosa succederà nel triangolo. Sono così vogliosa di notizie, che mi sono ritrovata a saltare i pezzi perché io volevo, dovevo sapere!!!
quindi..Alt! Tornavo indietro, un po’ come quando ti perdi un pezzo di un dvd perché ti è caduto l’elastico dei capelli e non capisci più niente. 🙂
Volevo sapere, ma purtroppo non ho saputo nulla, perché la Gazzola ci rimanda al prossimo capitolo. Anzi a dire la verità Conforti lo fa proprio sparire, non si hanno più sue tracce, zero inchiostro.
Al che mi sono detta che mi ero persa Conforti per strada ( o Lino Guanciale, fate voi). No, no, niente di tutto questo. E’ proprio lui che è sparito dai radar, purtroppo.
E non ho ben chiaro il perché, quindi mi aspetto grandi cose da successivo capitolo!!

 

Stay Tuned..

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *