,

Natale da Chanel

natale-da-chanel

Indovinate quando l’ho letto? Indovinate quando l’ho ricevuto come regalo? Ma braviii, a natale 2015 :0)

E’ il terzo capitolo su Rebecca Bruni e la sua vita strampalata. Premetto che l’ho trovato un po sotto tono rispetto agli atri due. Ma sempre scorrevole e leggero, altrimenti non lo avrei letto in due giorni.

Questa volta Rebecca è ormai una donna adulta. Si è sposata con Entienne. E’ in carriera e gareggia contro Daniel per la guida di un’agenzia di eventi…a new york.

Un anno. Deve reggere un anno lontana da Eitenen, che vabbè si sa trasferirà a New York, da suoi affetti e dalle sue amiche. Resisterà? Massì, in fondo ha come sempre Coco Chanel dalla sua parte, la sua assistente e il suo site inconfondibile, e le sue perle.

Crede, ed è convinta che il non fare squadra con Daniel sia la cosa migliore visto che la sua assistente, vera, le riferisce i pettegolezzi  i suo tiri mancini. Ma quello che le fa cadere tutte le sue certezze, le sue sicurezze è proprio suo marito. Etienne ha iniziato ad essere vago, sfuggente, quasi assente durante le loro telefonate. Tutti i progetti di Rebecca vanno in frantumi quando Etienne le dice che non riuscirà ad andare, come deciso a passare il natale nella grande mela. Quando dice di avere una faccenda da risolvere. Rebecca lo fa perfino pedinare dalla sua amica Eldie. Quindi? E il suo matrimonio è finito? si potrà salvare? E Daniel? E’ davvero quello che sembra? E il suo fascino alla fine scalfirà Rebecca, o la farà capitolare?

Sapete perché mi piace Rebecca? Perché mi ci ritrovo in una cosa: non capisco mai le persone. Io credo che siano in un modo e poi alla fine sono l’opposto. A 31 anni sono proprio un ingenua…

Ciao ragazzi alla prossima!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *