Ecco l’ennesima delusione dell’anno. Ho letto il libro perché volevo vedere il film dato che il protagonista è Johnny Depp.

Mortdecai è un mercante d’arte non propriamente onesto, a cui piace molto bere, ma ama molto di più le donne, o comunque è una bella lotta.
Mortdecai viene ingaggiato per “recuperare” un quadro molto importante tenuto in un museo di Madrid. Il committente è Milton Krampf, ma quest’ultimo muore in circostanze non proprio chiare.
Per il nobile mercante d’arte non si mette proprio bene, visto che perfino il suo vecchio compagno di scuola dei servizi segreti gli da la caccia.

Di esilarante ho trovato ben poco, non ho ben capito come si sia arrivati a volte ad alcuno eventi, ma… Ma mi ha lasciato con quella voglia di capire dove vuole andare a parare, e come si evolve la storia.

Sono rimasta un po’ così, eppure mi avevano detto che era divertente, solo io l’ho trovato un po’ confusionario?

Ho visto il film con mio marito. Johnny Depp come sempre è bravo a caratterizzare i personaggi, a tratti divertente, ma proprio a tratti. Probabilmente non essendomi piaciuto il libro, ho fatto fatica anche con il film. Invece mio marito lo ha trovato divertente e gli è piaciuto. Come siamo diversi io e marito 😀

Vi lascio, come sempre, il trailer del film!