il-tribunale-delle-anime

 

Finalmente mi sono decisa a leggere qualcosa di Carrisi. Ne avevo sempre sentito sempre parlare, così mi sono decisa.
Lo avevo visto quasi tre anni fa, al salone del libro alla presentazione di un suo libro, era “accompagnato” da Geppi Cucciari.

Nella biblioteca del mio paese era disponibile questo, così l’ho preso, ed è stata una piacevole sorpresa. Infatti l’ho divorato.

Il libro è scritto bene, e la trama è ben intrecciata, unisce in maniera abile sacro e profano.
La storia racconta dei penitenzieri, un gruppo di preti particolari, che ha accesso al più grande archivio del  mondo.
La protagonista è una donna, Sandra, una poliziotta della scientifica alle prese con l’elaborazione del lutto del marito, un foto reporter. Nonostante i suoi mille dubbi sulla morte accidentale del consorte, decide di far tacere le sue domande. Ma tutto questo dura solo qualche mese, quando una sera riceve una telefonata che la spinge a cercare la verità, a Roma.

Le sue indagini si intrecciano in maniera perfetta ai vari casi a cui la polizia di Roma sta indagando.
A Sandra viene stravolta letteralmente la vita. Gli indizi lasciati da marito, che solo lei può capire, interpretare le causano sempre più dubbi e angoscia. Ma sa perfettamente che per poter andare avanti, lasciar andare il marito deve trovare la verità, e solo aiutando i colleghi di Roma può riuscirci. Senza dimenticare che ci sono anche loro, i penitenzieri. Agiscono nell’ombra, non in maniera pulita, eppure lei si fida di quell’uomo con la cicatrice sulla testa: Marcus.

 

Il libro mi ha fatto scoprire un lato della Chiesa, i penitenzieri, che non conoscevo, e credo che pochi sappiano. Non vi dico molto si di loro ho paura di fare spoiler, ma vista la nota storica credo siano esistiti per davvero, e chi lo sa, magari esistono ancora.

Questo non è proprio il mio genere, ma credo che approfondirò la conoscenza con Carrisi. Ha proprio la capacità di inchiodarti alle pagine, e lasciarti capire solo all’ultimo.

Davvero una piacevole scoperta!!! :)

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *