lallieva

 

Arrivavo da una lettura un po’ così, e quindi mi sono trainata stancamente il libro per quasi una settimana, senza leggerlo. E poi invece l’ho divorato in 24 ore. Avevo proprio bisogno di un libro carino, scorrevole, fluido e scritto bene.

Alice Allevi è una specializzanda di medicina legale. e’ una ragazza distratta, che sta fra le nuvole, crede di fare bene il suo lavoro e invece, si trova a fare solo danni. Ama il suo lavoro, la medicina è la sua vita, ma i suoi colleghi specializzandi e i sui docenti pensano che non sia portata, e se continua così potrebbe ripetere l’anno.

Una sera partecipa, con il suo insegnante Claudio, ad un sopralluogo. Lei conosce la vittima. Seppur di vista, seppur ci avesse scambiato solo due parole fortuite, lei ne rimane molto colpita. Prende parte alle indagini, ne diventa quasi ossessionata. Più pensa di far bene, più fa danni.
Arriva a scontrarsi furiosamente con Claudio, quel suo superiore che lei quasi venera, che è l’unico da cui abbia imparato qualcosa.
Alice si ritroverà incasinata fino al collo, ma alla fine le cose, seppur a fatica, incominceranno a quadrare.

Anche nella vita privata le cose non vanno tanto meglio, finché una sera incontra Arthur. Un bell’uomo che per lavoro viaggia. Lei lo definisce un po’ la sua ancora di salvezza, come le fa vedere lui i problemi nessuno lo fa. E poi Arthur non è proprio il primo che passa per strada.

Alice riuscirà a riscattarsi? Riuscirà a far capire che lei vale? E che le sue teorie son giuste?

Davvero un bel giallo, scritto bene per essere un’opera prima. E poi la scrittrice ne sa di medicina legale: lei stessa è specializzanda in questo campo.

Assolutamente consigliato!!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *