la-biblioteca-dei-morti

Dopo aver riletto le sfumature, tocca ad un autore che amo molto: Glenn Cooper. Questo è il suo romanzo d’esordio, e già 4 anni fa lo divorai!!!! Lo trovai splendido, scorrevole, avvincente ben strutturato.

Come reagirebbe il pianeta, se scoprisse che tutto è già stato scritto? Che tutto è già pronto e pianificato?
Sarebbe un problema, ci sarebbe del panico, per questo la biblioteca di Vectis, ora nell’area51, deve rimanere segreta.

Rimanere  segreta in qualsiasi caso e in qualsiasi modo. Ma non è possibile, se le persone iniziano a ricevere strane cartoline con la data di morte. E la cosa è ancora più impossibile se a capo delle indagini c’è il miglior profiler dell’FBI: Will Piper. Peccato che al momento non abbia dei gran fan all’agenzia. Ma lui è il migliore e bisogna capire chi diavolo si diverte a spaventare mezza città.

Il fatto che gli affibbino la novellina, non lo aiuta e la cosa non gli fa tanto piacere. Ma alla fine Nancy si rivelerà più in gamba di quello che Will credeva.

Un libro avvincente, pieni di colpa di scena, di suspance e l’amore non manca.
Il fatto che Cooper sia un laureato in archeologia lo si capisce e lo si apprezza.

Sono anni che aspetto che Hollywood si dia una mossa, che mi metta sullo schermo Will, e tutti i protagonisti. Io un’idea di chi possa essere Will ce l’ho, e voi? chi verreste bene nel personaggio???

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *