la-ragazza-con-lorecchinno-di-perla

Altro regalo che ho ricevuto da amici per i miei trent’anni. Era in lista da secoli. Letto in pochi giorni, o meglio in circa 48 ore 🙂

La storia parla, in modo romanzato, della nascita del famoso quadro di Vermeer.
Griet è un’adolescente che deve andare a servizio della famiglia Vermeer per aiutare i suoi genitori caduti in disgrazia.
Il suo ruolo nella casa sarà quello di fare le pulizie dell’atelier del pittore, oltre alle faccende domestiche e la spesa.

Griet ha un senso spiccato per i colori e riesce a capire cosa manca nei quadri del suo padrone.
Tra i due nasce un senso di complicità, di comprensione e lei riesce a conquistare la sua fiducia. La cosa non piacerà ne alla figlia Cornelia, una vera peste, e alla’altra domestica Tanneke. Catharina, la moglie di Vermeer, non la può proprio vedere.

La vita di Griet si complica nel momento in cui lei diventa l’assistente di Vermeer, precipitando quando lui gli chiede di posare per lui, ciò causa, una volta scoperto, l’ira di Catharina, che prende la palla al balzo per mandarla via.

Io l’ho trovato molto sensuale, e secondo me lui era innamorato di lei. Mi sembrava di essere lì con loro, a guardare, spiare la loro vita. Mi sembrava, perfino di essere di troppo. Sì ecco questa è stata la sensazione. Essere di troppo guardare un qualcosa che non mi competeva un qualcosa di molto magico.

 

Il film non mi ha fatto impazzire. Una giovanissima Scarlett, un capellone Colin. La sensualità che trasuda dal libro, trasuda anche dalla pellicola, ma.. non lo so. Il marito gli ha dato 6 ma qualcosa mi è mancato. La cosa che più mi ha deluso è stato il finale. Io l’avrei fatto uguale al libro, e invece.. troppo veloce, troppo. In fondo Griet nel fiale si prende una piccola soddisfazione a mio parere. Ma la bravura di Colin Firth e Scarlett Johansson sono a dir poco palesi!!!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *