labbazia-di-northanger

Eccomi qui per un altro libro. Mi sono finalmente addentrata nel mondo Austeniano!!! Sì lo so, alla mia età avrei già dovuto leggere tutta Austen, tutto Woolf, Bronte..etc.. invece sono indietrissimo, ma conto di recuperare.. Uff per tutto questo non mi basterà una vita :/

Bando alle ciance.. il primo scritto, l’ultimo pubblicato, giusto? Infatti se non ricordo male è uno dei due usciti postumi (pensate se non fosse morta a 42 anni quanti altri romanzi avrebbe scritto!!

Come primo Austeniano davvero carino! E poi amo molto i libri che richiamano altri romanzi..

Giovane ragazza (donna per l’epoca) di 17 anni con ben nove fratelli, poco incline ai lavori dell’epoca, con la passione dei romanzi gotici, e pare che Catherine, la nostra protagonista, da piccola non fosse nemmeno tanto bella, figlia di pastore, ha poche possibilità di uscire

tag1

dal suo villaggio di campagna e scoprire il mondo; finché viene invitata dai suoi vicini i signori Allen, nella cittadina di Bath.

Pensate, una ragazza che non era mai uscita dal suo villaggio di campagna che si ritrova ad avere le prime conoscenze con la società, a cui più alta aspirazione sono i balli, il teatro e le passeggiate. A Bath conosce la famiglia Thorpe, il cui figlio maschio, Jhon (un gran farabutto) è amico di suo fratello James. Jhon, sua sorella Isabella, Catherine e James formerebbero anche un bel quartetto, tant’è che James e Isabella si fidanzano pure, e Jhon spera di sposare Catherine.. ma.. la nostra piccola amica è attratta da un giovane uomo di nome Henry Tilney e la cosa pare reciproca. Henry ha una sorella, Eleonor, con la quaale ha uno splendido rapporto, e un fratello, Frederick, un capitano, al quanto spocchioso. [Attenzione al suo personaggio, per quanto poco presente è abbastanza importante, fa capire l’indole dei Thorpe].

Catherine diventa molto amica di Eleonor, tanto che il padre la invita nella loro casa: l’abbazia di Northanger! Ovviamente per il padre, non è per una questione di amicizia che la invita, ma per un fine molto preciso. Catherine con loro si trova molto bene, e il suo amore per Henry aumenta sempre di più, anche se la sua passione per i romanzi e la sua fervida immaginazione porta a minare un po’ il loro rapporto. Tanto che dopo un loro confronto un po’ duro, il padre rientrato da un viaggio da Londra la butta letteralmente fuori di casa. Senza soldi e senza accompagnatore. Dopo esser rientrata a casa, nel suo villaggio di campagna, il suo “amico” Henry va a trovarla per spiegare il perfido comportamento del padre e per chiederla in sposa!! 🙂

 

Ho visto anche il film, ok che era in lingua originale, sottotitolato, ma la faccia di mio marito mentre mi chiede: “Ma almeno una schiena nuda la vediamo?” non la scorderò per parecchio tempo. Non è un capolavoro il film, e qualche scena, come spesso accade, non era proprio fedele al libro, ma non è nemmeno da buttare via! Mio marito molto carinamente mi ha detto che gli altri cinque film li vedrò da sola.. dubito che accadrà.. deve pur sopportare la mia passione per i libri in un qualche modo.. quindi.. FILM!! 😛

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *