scomparsa

Che splendida opera prima!! Ci credete che l’ho letto in due giorni??? Bhé fatelo, perché è così!
Un libro in grado di catturarti fin dalle prime righe, che ti tiene col fiato sospeso. Per fortuna è una storia inventata, anche se molte persone vivono un incubo del genere. Come le ragazze di Cleeveland, avete presente? Le tre ragazze che sono state rapite per 10 anni, violentate, picchiate..

La storia parla di Annie, un’agente immobiliare con una vita relativamente tranquilla. Un lavoro, un fidanzato, l’amica del cuore, ed Emma il suo amato cane.
La vita quindi procede bene, finché una domenica d’agosto organizza un open house. Quella domenica la sua vita cambierà per sempre, perché un potenziale cliente, gentile, le punta una pistola e la rapisce.
La porta in un luogo, in montagna. Lei non può uscire, non può fare nulla, se non fare i mestieri e cucinare. E le conviene farli bene, altrimenti lui perde la testa. Deve essere sempre molto pulita, e sottostare a regole molto rigide e orari prestabiliti.

Annie, dopo un lungo e infernale anno riesce a scappare, ma il suo “rientro” è duro, difficile, traumatico. La sua vita è totalmente distrutta, quello che ha subito “lassù” dal pazzo (come lo chiama lei) la fa scappare da tutto e tutti.

Il libro si sviluppa in sedute. Lei decide di andare dallo psicoterapeuta per farsi aiutare. La voce narrante è lei stessa e racconta all’analista la sua storia, nei minimi dettagli. Lei non appare molto, è un personaggio passivo, non compare nei dialoghi, non si sa cosa pensa o cosa dice ad Annie nelle sedute. C’è solo Annie con la sua storia incredibile.

Un personaggio attivo è un’agente di polizia, che vuole scoprire chi e perché l’abbia rapita. Il suo ruolo è decisamente importante e fondamentale.

Il libro vi avviso è MOLTO crudo!! Molto, se siete suscettibili non fa per voi, ma se riuscirete ad andare avanti, vi troverete a non accorgervi del tempo che passa, e in una storia davvero ben scritta; ma soprattutto vi ritroverete a bocca aperta a dire “non ci posso credere”.

Consigliatissimo!!!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *