trilogia-della-citta-di-k

I titoli della trilogia sono: Il grande quaderno, La prova, La terza menzogna.

La scrittrice è brava, bisogna dirlo. Ma questo libro mi ha lasciato un po l’amaro in bocca!!

La storia parla della vita di due gemelli. Li si vede crescere e affrontare la vita, partendo dalla guerra in poi.
Li si accompagna, li si vede affrontare la guerra, come si sopravvive ad essa, con piccoli inganni, sotterfugi e provando e riprovando a sopportare il dolore, la fame, in modo da non riuscire a sentire più nulla. Ma comunque  continuando anche a fare delle buone piccole azioni.

Quando pensi di essere presa dalla lettura e inizi a capirci qualcosa, realizzi che in realtà non hai capito nulla!

I gemelli sono costretti a separarsi e si ripromettono di scrivere dei diari sulla loro vita, che verranno poi scambiati, il giorno che si sarebbero rincontrati.
Ciò che leggiamo, è il diario del ragazzo che rimane nel paese in cui hanno affrontato la guerra, dell’altro ragazzo non sapremo più nulla, se non negli ultimi passi del libro.

Entriamo proprio nel privato, nella sua quotidianità, quando finalmente mi sono affezionata al personaggio, mi è arrivata la doccia fredda! Perché? Perché è tutto frutto della fantasia.

Ho fatto fatica a leggerlo, ed è un peccato, perché ne avevo sentito parlare proprio bene. Non vi nascondo che faccio fatica anche a parlarvene, e credo ve ne siate resi conto dalla pochezza della mia recensione.

A me non ha dato gran che, ma se mi volete far ricredere… io sono qui!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *